Arte & Storia

B&B MARSICA AVEZZANO (AQ)

Nei pressi del nostro B&B Marisca ad Avezzano (AQ) è possibile visitare Architetture Religiose, Militari e Civili nonchè Monumenti e Siti Archeologici.

LE ARCHITETTURE RELIGIOSE:

LE ARCHITETTURE MILITARI:

LE ARCHITETTURE CIVILI:

MONUMENTI:

Segnata dal sisma del 1915 e dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, Avezzano non presenta un ampio patrimonio monumentale ed artistico. In località Borgo Incile all’imbocco dell’emissario principale si trova l’Incile del Fucino, opera maestosa in stile neoclassico realizzata nel 1876 in seguito al prosciugamento del bacino fucense, la cui progettazione architettonica insieme a quella del giardino venne curata da Carlo Nicola Carnevali. Il ponte delle paratoie a tre archi è sovrastato dalla statua in pietra locale dell’Immacolata Concezione di Maria alta sette metri.

Nel nucleo storico della città si trovano il fontanile cinquecentesco di Marcantonio Colonna e il monumento bronzeo ai caduti delle guerre inizialmente posto in piazza Risorgimento e collocato dopo il 1937 in piazza Torlonia. L’opera realizzata dopo la metà degli anni venti dallo scultore neo-ellenistico Ermenegildo Luppi fu inaugurata nel 1931 alla presenza del generale Pietro Gazzera e dell’onorevole Carlo Delcroix.

La fontana circolare ottocentesca situata nella stessa piazza fu progettata dall’ingegnere romano Giulio Del Pelo Pardi e venne realizzata nel 1899 dallo scalpellino Nicola Santirocco. Sul monte Salviano si trova il memoriale eretto in ricordo delle vittime del terremoto del 1915 e della prima guerra mondiale, il cui obelisco è stato realizzato nel 1965 dallo scultore Pasquale Di Fabio.

SITI ARCHEOLOGICI:

ALTRI SITI:

La necropoli di località Cretaro-Brecciara è stata rinvenuta durante i lavori di realizzazione dell’interporto. Le tombe sono risalenti all’VIII-VII secolo a.C., mentre altri reperti appartengono all’età repubblicana.

Nel 1978 presso l’insediamento neolitico di Paterno, situato in località pianura di Cellitto lungo il tragitto della via Tiburtina Valeria, è stata rinvenuta l’omonima statuetta litica, oltre a diverso vasellame ceramico. I monumenti funerari di valle Solegara sono localizzati tra il versante meridionale del colle Pettorino di Alba Fucens ed Antrosano, i mausolei collocati al lato della via Valeria presentano tombe risalenti con ogni probabilità tra il VII e il V secolo a.C.

Nell’area sono emerse tracce che fanno risalire la presenza dell’uomo già in epoca protostorica. Il sito archeologico di Alba Fucens, fondata come una colonia di diritto latino e divenuta una città commerciale, sorge a circa sette chilometri a nord di Avezzano.

RISERVA NATURALE GUIDATA MONTE SALVIANO:

Già parco periurbano, la riserva è stata istituita il 23 dicembre del 1999. Comprende un’area di circa 722 ettari ed è inserita nel sistema delle aree protette abruzzesi.

È frequentata soprattutto per attività sportive e religiose, nell’ex bar in pietra è stata allestita la Casa del Pellegrino, un centro culturale ed espositivo. Dal valico un sentiero panoramico sale lungo la via dei Marsi, un percorso di epoca preromana incluso nel sentiero europeo E1.

Un altro itinerario intitolato a Robert Baden-Powell conduce al Crocione, una grande croce di legno innalzata nel 1902 a poca distanza dal santuario della Madonna di Pietraquaria. Lo scoiattolo è il simbolo della riserva naturale.

Maggiori dettagli sulla riserva naturale guidata Monte Salviano ad Avezzano (AQ).